top of page

Come organizzare un matrimonio elegante in stili diversi

Vorrei un matrimonio elegante ma...semplice, romantico, adatto alla primavera, all'estate per l'autunno. Questo è ciò che ci viene detto dalla maggior parte degli sposi che scelgono Villa Solatia per il loro grande giorno.

Eccoci qui, quindi, ad aiutarvi con alcune idee su come organizzare un matrimonio elegante nei vari stili.

Indice dei temi trattati

Diciamo subito che ogni stile ha la sua eleganza l'importante che vi rappresenti e che si manifesti in tutti gli aspetti delle nozze.

Spesso ci si concentra sugli abiti delle nozze, trascurando un po' altri aspetti ritenuti meno importanti, creando così della disarmonia nell'ecosistema del vostro grande giorno.

A prescindere dal tema scelto, l’eleganza in un matrimonio la si può rilevare nei dettagli, piccoli o grandi che siano, e negli abbinamenti che devono essere sempre all’insegna del bon ton e seguire le regole del galateo: particolari come candele, cristalli, vasetti trasparenti, specchi, nastri, cornici dorate, pizzi o lampadari ben assemblati possono creare un'atmosfera raffinata e chic.

L’eleganza è insita in ogni stile: in quello glamour e luxury, per esempio, un mix tra il classico ed il moderno, la si intuisce nei suoi cristalli, nei materiali lucidi e nei suoi colori oro, bianco e nero.

Nello stile classico e barocco l’eleganza e la raffinatezza sono le regine incontrastate mentre buon gusto e tradizioni regnano sovrani; nel moderno il buon gusto è nelle sue atmosfere newyorkesi e le sue linee pulite, nel minimal invece, che si contraddistingue per il rifiuto degli accessori superflui e degli abiti ricercati ed impreziositi da pizzi e merletti, l‘eleganza si trova nell’essenziale e nella ricerca delle tonalità chiare oppure nelle sfumature del bianco, del grigio e del nero.

Che dire infine dello Shabby Chic dove l’eleganza viene espressa con grandi lampadari, nei nei tessuti di lino grezzo ricamato e fiori di campo studiati e abbinati con cura. Oppure del matrimonio in stile Boho Chic in cui la raffinatezza e il buon gusto si avvertono nell’utilizzo di spille e braccialetti, preferibilmente realizzati a mano, di chiffon e macramè gioielli e dei vestiti in lino, delle composizioni di fiori secchi in porta vasi che ricordano altri secoli.

Tutti gli stili hanno una loro eleganza, basta saperla rendere armonica.


Matrimonio elegante e romantico

Il matrimonio elegante e romantico è sicuramente il più "gettonato", forse perché maggiormente esprime le emozioni degli sposi, la celebrazione dell'amore in una giorno speciale. Il primo stile che viene in mente quando si parla di eleganza e romanticismo è quello classico che le spose scelgono perché rispecchia pienamente il sogno che avevano fin da bambine.

Del resto un matrimonio classico è un evergreen e la scelta del “total white” o le sfumature di bianco, dal colore dell’abito fino alle decorazioni per il ricevimento, dalla location alla selezione dei fiori è da sempre considerata come la soluzione più elegante e raffinata.


Un matrimonio romantico, però può contenere anche degli elementi di originalità e al contempo evitare, lo stucchevole.

Il migliore compromesso potrebbe essere quello di inserire degli elementi alternativi per rendere la cerimonia più leggera e frizzante, senza però contravvenire alle regole del galateo e del buon gusto.

Ad esempio per rendere meno lungo il pranzo o la cena di nozze, si potrebbero prevedere meno piatti placé ed una maggiore varietà di finger food, inserendo anche gli antipasti, da consumare seduti o in piedi. Rimanendo in tema cibo, anche la torta può essere sostituita e il solito dolce alla panna si può convertire con una più attuale naked cake farcita con una crema chantilly, diplomatica o pasticciera e decorata con fragole e frutti di bosco, rimanendo così tradizionali ma con un tocco di novità.

Altri tocchi di originalità possono essere quelli di creare un logo personalizzato da inserire dovunque: sulle partecipazioni, sui menu, sui libretti della messa, come decoro sulla torta ed evitare gli sposini sopra la torta. Può essere stampato nei piatti e nel tovagliato. Coppie di piattini siglati potrebbero essere usati anche come bomboniera, confezionata con un semplice ed elegante nastro e al centro un piccolo bouquet di fiori alla francese.

I tavoli, potrebbero avere i titoli dei grandi film d’amore oppure assegnare ad ogni tavolo il nome di un momento romantico come “il bacio”, “l’abbraccio”, “tenersi per mano”, o denominarli con la parola amore nelle varie lingue del mondo come il muro dei ti amo a Montmartre a Parigi.

Infine anche il “total white” può essere ravvivato da un po’ di colore nei confetti o nelle partecipazioni che non devono essere obbligatoriamente bianchi; anche nelle decorazioni e negli elementi di arredo sui tavoli si potrebbero usare colori come il pastello, il rosa, il celeste o il verde salvia.




Matrimonio semplice ma elegante

Semplicità, raffinatezza ed eleganza sono da sempre i tre elementi indispensabili che vengono ricercati dalle coppie di sposi, per il loro giorno speciale quindi la loro parola d’ordine è evitare gli eccessi.

Spesso esagerare è uno dei rischi più frequenti che si corre quando si organizza una cerimonia, in quanto si è tentati di mettere insieme a tutti i costi tanti elementi, che presi singolarmente sono di grande effetto ma stonano e non portano all’armonia, se assemblati.

Quando questo avviene, il risultato che si ottiene non è mai all’altezza delle aspettative perché in una cerimonia semplice ed elegante deve regnare l’equilibrio che, per esempio, per una sposa significa indossare un abito dalle linee pulite e misurate che non prevede gonne vaporose e lunghi strascichi ma che invece può presentare degli inserti in pizzo oppure delle applicazioni di perline e paillettes. Sono ammessi i tacchi alti ma non vertiginosi, la veletta e uno chignon basso e laterale.

Lo stesso bouquet, che deve sottolineare la bellezza dell’abito e intonarsi allo stile, in un matrimonio semplice ed elegante deve essere di piccole o di medie dimensioni, total white e di ispirazione bucolica; unica concessione colorata può essere il nastro, dello stesso colore del tema del matrimonio. Alle damigelle la sposa può regalare, in tema con il proprio bouquet, un corsage, ovvero un romantico braccialetto floreale, detto anche bouquet da polso: ultimamente è molto di moda donare l’Hoop bouquet, un anello di metallo o di rami di legno, decorato con fiori e foglie.

Anche il luogo del ricevimento deve essere scelto senza risultare eccessivo e una villa immersa nelle campagne o un’antica dimora, ricca di fascino potrebbero essere delle soluzioni perfette, soprattutto se offrono la disponibilità sia degli spazi interni che esterni, a seconda della stagione in cui la cerimonia deve essere celebrata.


dettagli sposa per un matrimonio semplice ma elegante


Quali addobbi floreali scegliere per un matrimonio elegante

Gli addobbi floreali vengono considerati da sempre una parte molto importante di un matrimonio, elegante o meno che sia, e, oltre ad essere ritenuti un elemento decorativo indispensabile di ogni cerimonia civile o religiosa e di ogni location del ricevimento, sono lo specchio dello stile e della personalità degli sposi.

Un matrimonio propone quasi sempre un colore ricorrente ed è quindi importante che anche le composizioni floreali siano abbinate al resto delle decorazioni: in tal senso è d’uopo utilizzare colori complementari oppure abbinare diverse tonalità di uno stesso colore, l’importante è avere un’atmosfera armoniosa.

Il colore che viene scelto più spesso dagli sposi è il bianco ed i fiori preferiti sono calle, peonie e gigli, rose, a cui spesso ne vengono abbinati altri di colore tenue oppure a tinte verdi come le ortensie o le foglie di eucalipto.

Se invece siete amanti del rosso, che è anche il colore della passione e sentimenti profondi, potete scegliere, per creare una decorazione floreale elegante, tra le rose ed i garofani, assemblandoli magari con dei mazzetti di mirto.

Un altro colore molto gettonato per gli addobbi floreali è il pesca, complice la sua tonalità delicata e sognatrice e la facilità con cui lo si può abbinare al bianco o al verde: le peonie color pesca sono perfette per dare un piacevole tocco di eleganza.

I fiori vengono scelti anche in base allo stile di una cerimonia ed ognuno ha le sue preferenze: in un matrimonio classico i fiori scelti sono le rose, rosse o bianche, per una cerimonia glamour, oltre alle rose, per conferire un tocco di eleganza, si preferiscono ortensie e orchidee mentre per delle nozze boho si scelgono le peonie rosa o pesca che, quando vengono utilizzati come centrotavola, vengono posizionate in vasi trasparenti e legati con fiocchi bianchi e piccole decorazioni in argento.

Comunque nella chiesa o sui tavoli, in piccole o in grandi quantità, i fiori non devono mai mancare, è "ecologico" oltre che più economico avere fiori di stagione e quindi sarebbe interessante fare una ricerca dei fiori disponibili per stagione andando oltre i soliti noti.

In primavera fino a fine estate troverai ortensie, calle, margherite e rose, per avere ranuncoli e peonie fresche bisogna sposarsi tra maggio e giugno mentre per orchidee ed anemoni è necessario aspettare il periodo invernale.




Organizzare un matrimonio elegante in estate

Per le giornate lunghe e la possibilità di poter usufruire degli spazi all'aperto, un matrimonio elegante in estate è sicuramente tra i più amati dalle coppie. Anche se il matrimonio è considerato soprattutto un giorno indimenticabile per gli sposi e quindi deve essere organizzato secondo il loro gusto, è importante però pensare anche al benessere degli invitati che, per esempio, mentre i novelli coniugi si soffermano a scattare le foto, non possono essere lasciati, in un primo pomeriggio di agosto, sotto il sole cocente, a meno che non venga celebrato in alta montagna.

Ecco perché l’ideale sarebbe quello di organizzare l’evento di pomeriggio o di sera, per evitare le ore più calde della giornata e se non fosse possibile, è opportuno optare per una cerimonia di mattina presto e allestire il ricevimento in una location al chiuso, dotata di aria condizionata oppure all'aperto con delle zone d’ombra, dove posizionare tavoli, sedie, divanetti e poltrone. In tal senso, anche se è una spesa ulteriore, una soluzione corretta potrebbe essere quella di far trovare agli ospiti, all'ingresso del luogo della cerimonia o sulle sedie o panche dove siederanno, una wedding bag salvavita e refrigerante con all’interno una bottiglia piccola di acqua, delle salviette umidificate o dei fazzoletti di carta e pure degli ombrellini di carta tipo parasole giapponesi e dei piccoli ventagli, apprezzati anche dagli uomini. Tutti questi piccoli dettagli aiuteranno sposi ed invitati a conservare immacolati vestiti, trucco e parrucco, fino alla fine della cerimonia, contribuendo a lasciare intatta l’eleganza del loro aspetto. La stessa location dove si svolge il ricevimento deve essere provvista di ventilatori, se l’evento si tiene in sale interne, mentre se è previsto su una terrazza oppure in una corte interna ma aperta, la soluzione migliore è farsi installare dei nebulizzatori per rinfrescare tutti. Se la cerimonia infine si svolge all'aperto, in un giardino o in una spiaggia, è opportuno richiedere, per un piacevole riparo, di far montare delle strutture parasole come ombrelloni o gazebo, a meno che il rito non venga organizzato al tramonto.

E’ opportuno inoltre architettare una logistica degli spostamenti fluida e veloce, evitando spostamenti in bus e navette e progettando la vicinanza tra il luogo della cerimonia e la location del ricevimento. In alternativa si può prevedere, fuori la chiesa, un carrettino dei gelati, perfetto anche durante la festa, oppure un apecar matrimonio per un piccolo aperitivo dove sorseggiare un cocktail con ghiaccio, una limonata rinfrescante, un calice di prosecco freddo per un primo brindisi oppure una semplice acqua aromatizzata alla frutta.

Importante è, infine, anche la scelta dei fiori, sia per il bouquet della sposa che per il resto degli allestimenti floreali, fiori che devono essere resistenti al caldo, quindi meglio orientarsi su poche varietà che trovarne tante appassite.



Organizzare un matrimonio elegante in primavera

Chi invece soffre il caldo, preferisce organizzare il giorno del fatidico sì in primavera. Temperature più clementi, giorni più lunghi e pieni di luce e il risveglio della natura con i suoi profumi ed i suoi colori sono gli aspetti che più fanno desiderare alle coppie di sposarsi in primavera. Per questa voglia di stare all’aria aperta e di vivere a contatto con il verde ci sono degli stili che si adattano maggiormente a questa stagione come un matrimonio romantico sia che il ricevimento venga svolto in un castello come delle novelle principesse sia che venga scelto il parco di una villa antica.

Anche se si sceglie di organizzare un matrimonio rustico in stile country chic, la primavera è la soluzione più adatta, perché avviene la combinazione perfetta tra due elementi complementari. Da un lato lo stile rustico legato alla natura e alla campagna dove fiori di bosco e coperte di lana, insieme ai colori caldi come il marrone, il rosso, il verde, ricreano quell’atmosfera informale essenziale e accogliente in cui gli invitati possono rilassarsi, sentirsi a proprio agio e godere dell’evento, dall’altro il country che invece ricorda le case di campagna americane, le fattorie e le stalle con le balle di fieno, i secchi di latta, i barili e le lunghe tavolate in legno. Un matrimonio dove la location più gradita è un agriturismo e il menù del ricevimento viene preparato solo con ingredienti a km 0.

Altro stile legato indissolubilmente alla natura e al suo risveglio primaverile è lo stile botanico con cascate di piante e decorazioni con foglie, felci o ulivi che vengono utilizzati dappertutto, dai tavoli al tableau de mariage, dalle partecipazioni al menù e alla torta nuziale.

Anche per la location della cerimonia viene scelto un luogo all’aperto, immerso nel verde per poi consumare il pranzo o la cena in una serra addobbata da piante e fiori, dove alla fine gli sposi potranno donare ai loro invitati le bomboniere realizzate con quei prodotti tipici che solo la stagione primaverile sa offrire come vasetti di miele o di marmellata e piccole bottiglie di liquori fruttati.




In Autunno?

Anche se primavera ed estate restano le stagioni più gettonate, è in forte crescita il numero delle coppie che preferiscono sposarsi in autunno. Le motivazioni di questa scelta di celebrare le nozze nei mesi di settembre, ottobre e novembre sono tante, a cominciare dalla voglia degli sposi di approfittare dell’aria più fresca e meno afosa rispetto ai mesi precedenti.

Soprattutto settembre è il mese scelto dalle coppie per la sua componente climatica, un momento dell’anno in cui le giornate sono ancora lunghe e soleggiate ma che offrono una temperatura mite e non si sente più la sofferenza per il grande caldo e neppure quella di proteggersi dal freddo, vestendosi eccessivamente.

Un altro aspetto che incide nello scegliere delle nozze autunnali è la componente estetica e la connotazione cromatica di questa stagione: si rimane letteralmente incantati davanti alla varietà di colori che in autunno cambia di mese in mese. Si parte nel mese di ottobre con degli arancioni decisi, i rossi vivi, le tonalità rubino e le tinte gialle caldissime, tutte declinate anche nelle loro differenti e ricche sfumature e si arriva, con il passare del tempo, a delle tonalità maggiormente ispirate alla terra come i marroni bronzati e i verdi olivastri a cui si aggiungono il viola ed il blu tipici dei frutti di rovo o delle tantissime varietà di bacche, tipiche di questo periodo dell’anno.

La ricchezza della natura di questo periodo diventa essenziale anche nell’allestimento delle decorazioni del matrimonio autunnale e che avrà come protagoniste, insieme alle bacche, foglie, rami, ghiande, pigne, zucche, fiori secchi e frutta di stagione.

Ricchezza che sarà importante anche per la composizione del menù che potrà avvalersi della vendemmia e dei tanti prodotti tipici come funghi, radicchio o carciofi ma anche di fichi, uva, melograni e castagne.

Un ultimo aspetto che fa preferire questa stagione è che alcuni elementi fondamentali del matrimonio come il viaggio di nozze e la location del ricevimento hanno costi più accessibili; soprattutto per quest’ultima si possono reperire ottime soluzioni con un grande risparmio economico.

Ville immerse nei boschi, agriturismi in collina, castelli all’interno di grandi giardini o in parchi con alberi secolari, che quindi sono dotati di spazi interni ed esterni parimenti graditi, possono essere affittati a costi più bassi rispetto ai periodi dell'anno più richiesti.




Un matrimonio elegante in inverno

Se infine sei un amante degli ambienti caldi con il rumore della legna che si consuma nei camini accesi, allora l’inverno diventa il momento ideale per il tuo matrimonio. Non è sicuramente il periodo più ricercato dalle coppie, perché non si può festeggiare all’aperto ed è difficile per sposi ed invitati reperire gli abiti giusti, anche se non mancano gli eleganti accessori da abbinare: stole, cache-coeur in cashmere e copricapi in lana avranno il compito di impreziosire i vestiti degli ospiti.

E non sono le uniche componenti positive che questa stagione offre e che la lasciano preferire: innanzitutto si spende meno, c’è poi una grande facilità nel trovare location e fornitori disponibili ed infine si creano delle atmosfere magiche e uniche che solo in inverno è possibile scorgere. Pensiamo per esempio ad un bel paesaggio innevato oppure all’atmosfera suggestiva del natale come sfondi del matrimonio invernale, magari celebrato in un castello fiabesco o in una villa antica con lampadari di cristallo, caminetti ed innumerevoli candele che scaldano le sue sale e che generano un'atmosfera intima e confortevole.

Per non parlare poi della varietà floreale che è possibile trovare per le decorazioni e gli addobbi durante questa stagione fredda: varietà come pungitopo, biancospino, rose, ranuncoli, tulipani, bacche e rami di abete verde sono a disposizione e possono arricchire ogni banchetto di nozze. Proviamo inoltre ad immaginare la bellezza di tessuti damascati, velluti, fili di luci, candelabri, cristalli trasparenti e lanterne di ogni tipo che, con fascino, saranno lì ad accompagnare il momento del taglio della torta ed i balli di fine serata oppure proviamo a immaginare con la mente un delizioso Sweet Table con caramelle e tanto cioccolato che sostituiscono i soliti confetti.

E rimanendo al tema cibo, il menù del ricevimento potrà contare sui prodotti tipici di questa stagione con cui sarà facilissimo comporre degli abbinamenti comfort food, pietanze che avranno il compito di scaldare il cuore e il corpo.




403 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page