Come realizzare un Tableau de mariage

Già da qualche anno è arrivata anche in Italia la moda del tableau de mariage e quindi vogliamo darvi alcune idee, su come realizzarlo, su come disporre gli ospiti ai vari tavoli e una selezione dei tableau de mariage più belli ed originali.

Il tableau de mariage è un’espressione francese che in italiano si traduce “quadro di nozze”.

E’ una sorta di “organigramma creativo” che ha il compito di ritrarre la disposizione dei tavoli di un banchetto nuziale.

Un tabellone che indirizza gli invitati, ad inizio ricevimento per far sapere loro a quale tavolo saranno seduti e a chi condivideranno il tavolo.


Indice dell'articolo:


Questa sorta di mappa è una tradizione molto recente che solo ad inizio anni 2000 è diventata una consuetudine nelle cerimonie anche in Italia.

È uno degli elementi dell’allestimento di un matrimonio più amati e richiesti dagli sposi e molto graditi agli invitati, in quanto dà loro una soluzione veloce che li sottrae da eventuali imbarazzi e indecisioni su dove devono sedersi.


La pianificazione del tableau viene solitamente preparata in anticipo dagli sposi che decidono a tavolino gli abbinamenti, raggruppando allo stesso tavolo persone affini, appartenenti alla stessa cerchia di amici oppure allo stesso nucleo familiare.

Questa tradizione arriva dalla Francia, dove, ad inizio ventesimo secolo, era uno dei doveri del padre della sposa il dover accogliere gli invitati nella sala del banchetto, per poi condurli ai tavoli a loro assegnati.

Questa usanza però poteva comportare dei piccoli problemi logistici, soprattutto quando gli invitati erano in gran numero perché il “povero” genitore doveva ricordarsi a memoria la posizione di ogni singolo invitato oppure andare in giro per i tavoli con foglio e penna. Ecco il motivo per cui si decise di sostituirlo con un cartellone che poteva essere scritto a mano o fatto stampare, e che veniva posizionato all'ingresso della sala, per indicare graficamente agli ospiti dove disporsi.

Da quel momento il tableau de mariage si diffuse in tutto il mondo.

Solitamente viene sistemato in zona aperitivo, in modo tale che gli ospiti abbiano tutto il tempo per vedere dove dovranno sistemarsi a tavola mentre attendono l’arrivo degli sposi.

I criteri fondamentali per avere un tableau de mariage perfetto sono:

  1. essere ben visibile e ben leggibile.

  2. Legarsi al tema del matrimonio.

  3. Disporre gli ospiti “nel modo giusto” onde evitare situazioni imbarazzanti.

Il modo con cui si decide di realizzarlo dipende solitamente dallo stile o dal tema che gli sposi hanno voluto scegliere per il loro matrimonio, personalizzandolo, in modo da trasmettere agli invitati l’atmosfera delle nozze.

Per quanto riguarda le misure dipendono fondamentalmente dal numero degli ospiti che parteciperanno: se è prevista una cerimonia con pochi intimi, un tableau di circa 50×70 cm sarà l’ideale mentre per cerimonie dove il numero degli invitati è maggiore, bisognerà pensare a un tableau di circa 1×1 m.

I modi per realizzare un tableau de mariage sono innumerevoli, si può optare per dei nomi scritti su dei cartoncini, su candele, su qualsiasi elemento in legno o in metallo, l’importante è che siano semplici da leggere.

In tal senso un primo consiglio che vogliamo dare agli sposi è che se avete pensato ad una cerimonia formale ed elegante, sui vari foglietti andranno scritti il nome ed il cognome dell’invitato; se invece le nozze sono più frizzanti e volete utilizzare un tono meno formale, potete optare solo per il nome di battesimo.





Consigli per disporre gli ospiti

Disporre gli ospiti ai tavoli di un banchetto nuziale sembra una cosa semplice e veloce, invece richiede pazienza e soprattutto attenzione perché un matrimonio ben riuscito è quello in cui tutti gli invitati si sentono a proprio agio e si divertono.

Se si decide di organizzare una cerimonia informale e il numero degli invitati è esiguo, allora si può pensare a creare un tavolo unico, rettangolare o a ferro di cavallo, dove gli sposi sono posizionati al centro e gli ospiti attorno a loro. Nel caso invece di un numero di commensali più elevato, è necessario creare vari tavoli separati, dalle 8 alle 12 persone al massimo, meglio tondi per favorire le conversazioni.

Per disporre invece gli ospiti eccovi alcuni consigli basilari che vi permetteranno di avere dei tavoli omogenei e ben organizzati:

  1. Se decidete di organizzare un matrimonio informale ed inserire solo il nome di battesimo negli elementi del tableau, ricordatevi di aggiungere anche l’iniziale del cognome, qualora ci fossero degli omonimi, oppure dei soprannomi.

  2. Se sono previsti dei bambini è importante che il loro nome venga scritto accanto a quello dei genitori, per evitare che possano capitare in altri tavoli.

  3. La compilazione del tableau ha una successione ben precisa e segue l’ordine di parentela per cui vanno scritti per primi i nomi degli sposi, prima quello dello sposo e poi quello della sposa a cui segue la data di matrimonio, poi vengono trascritti i nomi dei genitori della coppia, si continua con i parenti, dai più vicini ai più lontani ed infine vanno riportati i nomi degli amici.

  4. E’ opportuno cercare di posizionare, se possibile, le famiglie con bambini allo stesso tavolo, in modo tale che i piccoli possano giocare insieme e intrattenersi.

  5. Sistemate le coppie allo stesso tavolo.

  6. Posizionate allo stesso tavolo le persone che vengono alla cerimonia da sole, a meno che non siano particolarmente amiche di qualche coppia, nel tal caso create un tavolo misto.

  7. Non è necessario mettere nel tableau anche il tavolo dei fotografi o di chi fa parte dello staff.

  8. Non lasciatevi influenzare dalle possibili lamentele del tipo: “Con chi mi hai messo al tavolo?” Per questo motivo evitate di comunicare a qualcun altro, che non sia la wedding planner, l’organizzazione dei posti prima della cerimonia.

  9. Cercate di non mettere allo stesso tavolo persone che hanno litigato, non è l’occasione giusta per una riappacificazione, oppure che hanno caratteri forti e che possono andare in disaccordo, per non rischiare di creare situazioni imbarazzanti e spiacevoli.

  10. Iniziate a scrivere la disposizione dei tavoli un mese prima, ma compilate la versione definitiva solo qualche giorno prima delle nozze per evitare di doverla rifare più volte per le eventuali conferme o rinunce dell’ultimo momento.




Le idee più belle di Tableau de mariage

L’idea di comporre il tableau sotto forma di cartellone con i nomi degli invitati scritti in corsivo è perfetto per una cerimonia formale perché è la soluzione più elegante, ordinata e anche la più semplice da utilizzare.

Accanto a questa, però, è possibile anche crearne uno “destrutturato”, evitando il cartellone ed utilizzando degli oggetti di uso comune che potete disporre su un tavolo o su un altro supporto.


Molto carina, per esempio, è l’idea di usare fiori i cui vasi fungano da biglietto su cui poi scrivere il nome degli ospiti oppure degli specchi su cui disegnare con un pennarello bianco o nero. Altra idea potrebbe essere quella di realizzare tanti bigliettini che cadono dai rami di un albero oppure addirittura dei libri con le pagine bianche da decorare con i nomi dei commensali.

Come abbiamo già detto, la cosa più importante è che il tableau dovrà essere in linea con il tema scelto per il vostro matrimonio, con lo stile e con i colori che deciderete di utilizzare.


Se per esempio avete scelto di sposarvi in mezzo alla natura, potete dare ai vostri tavoli il nome dei fiori di campo che più vi piacciono e realizzare un tableau con queste varietà che potrete utilizzare anche per tutte le altre composizioni. Eventualmente potreste utilizzare anche gli alberi che vi circondano e far scendere dai rami dei leggerissimi nastri in organza a cui appendere i cartoncini con i nomi dei vostri invitati.

Sempre in tema natura, se le nozze sono previste in un agriturismo o in una casa vinicola, un altra idea è quella di dare ai tavoli i nomi delle diverse tipologie d’uva o delle cantine più prestigiose e creare il vostro tableau su una botte decorata con dei grappoli che possono essere posizionati in mezzo agli allestimenti floreali.

Se invece la location scelta produce miele o confetture, potreste allestire il tableau con dei vasetti di diverse varietà, scrivendo su ognuno il nome del tavolo con i relativi commensali. La stessa cosa potete crearla utilizzando le spezie e realizzando dei vasetti di vetro, ognuno con una spezia diversa, magari fasciati con della juta.


Sempre per un ricevimento all’aperto, in stile shabby e green, potete recuperare un pallet di legno bianco per creare una sorta di lavagna a cui appendere i cartoncini con i nomi degli invitati, accompagnandoli magari con mazzolini di fiori del bouquet, incollati a tagli di tessuto naturale oppure abbellite con fiocchi e nastri colorati.

Se invece siete amanti delle fiabe di Walt Disney, potete dare ai tavoli i nomi delle favole oppure dei personaggi che avete amato di più e realizzare il tableau proprio con quei libri.

Come amanti della musica, invece, potreste creare un tableau con le musicassette dei vostri cantanti preferiti mentre gli amanti dei viaggi possono realizzare il tableau con una vecchia valigia stile vintage e dare ai tavoli in nomi delle varie città che visiteranno durante il viaggio di nozze oppure utilizzare delle cartoline con le diverse località visitate durante i vari viaggi passati fatti insieme e appenderle su una grande carta geografica.


Se invece per il vostro matrimonio non avete previsto un tema preciso, potete creare un tableau de mariage che ricalchi la stagione in cui avete organizzato le nozze: se vi sposate in inverno e magari in una città di montagna, potete pensare ad un tableau decorato con aghi di pino, bacche o con accenni che richiamano alla neve; in autunno invece qualunque decorazione che richiami uva, zucche, foliage o colori caldi dell'arancio o la vinaccia sarà molto appropriata.

In primavera potete utilizzare tutti i fiori che sbocciano in quella stagione mentre in estate creare degli elementi con la frutta esotica potrebbe essere un'idea originale.

Se infine state pensando di sposarvi a fine estate, potete utilizzare la lavanda e i suoi colori e realizzare un tableau de mariage in puro stile provenzale, usando una vecchia finestra oppure una porta dall’effetto usurato sulla quale appendere i cartellini dei tavoli a cui potrete dare il nome delle diverse piante aromatiche.

Un’altra idea, che propone uno stile simile, è quello di appendere i cartellini su una bicicletta d’epoca con i cestini posizionati davanti e dietro pieni di vasetti profumati da cui vengono fatti uscire i foglietti dei tavoli; in alternativa si possono usare le gabbiette degli uccellini, appendendo al loro interno dei fiori e lasciando cadere i foglietti dei tavoli che potete legare con dei nastri di raso dalle tonalità tenui in pieno stile shabby chic.


Un’altra idea ancora nello stesso stile, è quella di usare quei dischetti di carta decorati che si utilizzano per le torte e scrivere su di essi i nomi dei tavoli con gli invitati corrispondenti, appendendoli su una grande tavola di legno, così da sembrare dei veri e propri centrini dal perfetto stile retrò. Se invece siete degli appassionati di mercatini dell’antiquariato, potete comprare delle vecchie chiavi con cui creare un originalissimo tableau, unendo ad ognuna una targhetta di carta con il nome dell’invitato e il suo tavolo.

Se vi sposate in Villa Solatia, il tema potrebbe ammiccare al palladianesimo, oppure ispirarsi all'arboreto antico, al giardino botanico e perché no anche alle statue del parco che rappresentano divinità classiche.

Insomma le idee per creare un tableau de mariage bello e originale sono veramente tante e la sua organizzazione può diventare una delle parti più divertenti dei preparativi.






10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti